HSP: Persone altamente sensibili

Altamente Sensibili

Image

Nel 1986 la psicologa americana Elaine Aron, psicoterapeuta e docente universitaria laureata presso l’università di Berkeley, scoprì la “Highly Sensitive Person” (HSP). Poco dopo comparirono varie pubblicazioni sia in America che in Europa sull’ipersensibilità e, seppure sia un argomento poco trattato in Italia, vari libri.
È impossibile dare una definizione precisa della persona altamente sensibile, che d’ora in poi chiameremo HSP, in quanto circa il 15% delle persone sia altamente sensibile e l’ipersensibilità sia solo una parte del carattere di queste persone. In pratica, le HSP sono più sensibili a stimoli sia esterni che interni di altri.

Altamente sensibile: disturbo o caratteristica?

L’ipersensibilità che porta ad essere una persona altamente sensibile (HSP) non è certamente un disturbo, ma una parte del nostro carattere. Ovviamente, quando qualcuno si sente incompreso, il proprio carattere viene vissuto come un disturbo o visto come qualcosa che ci è d’intralcio, quando ciò non dovrebbe essere così…

View original post 1,007 more words

Le frasi più idiote che ci dicono gli uomini

La Metamela

Questo articolo l’ho fatto scrivere a voi. Ho chiesto aiuto  alle amiche, alle conoscenti, alle lettrici più fedeli e ho copiato,  parola per parola, quello che mi è arrivato. Devo dire che mi sono divertita tantissimo, devo lasciare più spesso la parola a voi, perchè è stato davvero spassoso e voi siete state tutte ironiche e bravissime!

Mi sono solo permessa di fare i miei commenti a lato, tra parentesi, non ho resistito!

Sentitevi tutte libere di aggiungerne altri e vi prometto che, se ne raccolgo ancora un po’, farò un “Le frasi piu’ idiote. Parte Due”.

Alla mia domanda: “Qual è  la frase piu’ idiota che vi abbia mai detto un uomo” ?

Ecco cosa mi avete risposto…

  1.  La promessa di matrimonio…. sanno già di promettere il falso!!! (ahahahahha scusate ma per questa ho riso mezzora, bellissima)
  2.  Non sono ispirato… (capito, ti serve il Viagra)
  3.  Sei la donna della mia vita, ma non riesco…

View original post 387 more words

Jean Clair L’arte è un falso

Zanzibar 2011-2013

1260_nor

 Jeff Koons Balloon Dog

.

mercoledì 23 ottobre 2013

.

la Repubblica

.

 L’arte è un falso

. 

L’opera contemporanea tra tecniche seriali e mercato impazzito. Autenticità impossibile da stabilire. Prezzi a livelli assurdi e ingiustificabili. La provocazione del famoso critico. Il testo di Jean Clair qui anticipato è parte del suo intervento alla giornata di studi “Il falso, specchio della realtà” che si svolge domani a Bologna alla fondazione Federico Zeri a cura di Anna Ottani Cavina

Jean Clair

.

Ci sono due professioni che hanno sempre rifiutato di lasciarsi inquadrare: gli psicanalisti e gli esperti d’arte. Chiunque può dirsi psicanalista o esperto e appendere alla propria porta una targa di ottone con la menzione della propria autorità. L’oggetto o la persona di cui le due professioni si occupano rilevano della categoria dell’unico, che appunto non è soggetta alla regola comune. Ogni caso sottoposto all’attenzione fluttuante dello psicanalista è irriducibile alla norma, come il quadro sotto…

View original post 1,647 more words

Quindi Ghandi era un estremista?

50509_51233523179_6044366_nPurtroppo per me sono nata compassionevole. Purtroppo perchè mi scontro giornalmente con gente che al confronto un muro è più sensibile! In questa sensibilità è rientrata la mia avversione da sempre a mangiare carne di conigli, agnelli, vitellini ecc. Ho costretto mio nonno, allora cacciatore, a smettere di cacciare poichè ogni volta che tornava con quegli uccellini io stavo male. Stavo male anche quando i miei coetanei tagliavano le code alle lucertole oppure uccidevano i gatti. Insomma una vita d’inferno quella di chi sente la sofferenza altrui. E’ come una maledizione, ci pensi sempre quando vai dal dentista, dal chirurgo, senti storie di persone che subiscono operazioni di ogni tipo. Ci pensi a quei miliardi di animali torturati nei laboratori. Ci pensi e stai male. Appena ho potuto, a 20 anni ho smesso subito di mangiare carne, ho deciso in un giorno e l’ho fatto. Mi sentivo a disagio a mangiare un essere vivente ucciso e prima ancora privato di qualsivoglia forma di benessere per 2 secondi di gusto nel mio palato! Tuttavia la cosa che più fa capire in che società malata viviamo è quando mi sento dare dell’estremista. Mi fermo a pensare e mi domando? “Ma sarei estremista io che mi batto contro la violenza e la sofferenza in ogni sua forma o sei incapace tu di capire che la sofferenza animale è la sofferenza di tutti, che tu domani potresti trovarti al posto di quei miliardi di animali torturati per ogni fine umano e tu non vorresti qualcuno che ti viene a liberare? Lo vorresti o no? E perchè un animale non lo merita e tu si? ” Il non mangire carne, rifiutare qualsiasi atto di violenza è un atto politico, è la battaglia delle battaglie. Chi non lo vuole o meglio non può capirlo lo compatiamo ma gentilmente non dateci degli estremisti perchè stiamo combattendo una battaglia storica anche per voi!

Se Daniza muore ammazzata cosa ci insegna

Infine l’hanno ammazzata. Si si ammazzata, non è morta. Perchè se spari una dose di anestetico per imprigionare un’orsa che l’unico torto che aveva era aver fatto bene la madre dopo giorni di fughe, è molto probabile che l’anestetico uccida. Ed infatti ha ucciso. Ha ucciso lei, un cucciolo è disperso e l’altro?L’altro che fine farà? Una strage di Stato per un fungaiolo con quattro ferite. Il fatto è allarmante non solo, e già questo sarebbe sufficiente, per lo spregio della vita animale ma anche per la totale illogicità di tutto questo. Illogicità avallata da tutti i livelli istituzionali competenti. Ed è questo ciò che deve allarmarci. L’illogicità è frutto dell’incompetenza, dell’arroganza, della superbia, dello spregio dei cittadini trattati come sudditi. Contro questa cattura c’è stata una mobilitazione rincuorante pure per me che ho perso le speranze. Esperti si sono messi a disposizione, hanno presentato relazioni, documenti ogni cosa possibile per chiarire che la circostanze del LIEVE ferimento era stata legata al comportamento irresponsabile tenuto dal fungaiolo, anche detto cercatore di funghi. L’orsa non era pericolosa e l’ha dimostrato aggredendo lievemente il tizio in questione. Ma di queste relazioni, documenti e ogni cosa possibile atta a dimostrare la non pericolsità dell’orsa NESSUNO ha tenuto conto. Perchè noi cittadini siamo buoni solo a lavorare e pagare le tasse, siamo cioè sudditi, come ai tempi delle brioche di Maria Antonietta. Una soluzione ci sarebbe, fare come Thoreau e abbandonare la società. Ma poi agli indifesi chi ci pensa, ai senza voce chi ci pensa? Ma nessuno ci ascolta da DANIZA, al MUOS, ALLE TRIVELLE, ALLE BASI MILITARI, AI RIFIUTI TOSSICI, AI PETROLCHIMICI, NESSUNO CI ASCOLTA…la nostra è una voce nel deserto istituzionale. La morte di Daniza ci deve insegnare questo: ci devono ascoltare, se no noi che ci rimaniamo a fare in questa società?
orsa_daniza

La questione animale in tre nuovi libri di Mimesis

Gallinae in Fabula Onlus

Appena usciti tre libri da Mimesis Edizioni, grazie alla lungimiranza dell’editore Luca Taddio, dedicati alla questione animale.

1) Leonardo Caffo, MARGINI DELL’UMANITÀ: ANIMALITÀ E ONTOLOGIA SOCIALE, con opere di Tiziana Pers.
2) Paola Sobbrio, Alma Massaro, GIUDIZI DIVINI, GIUDIZI TERRENI: GLI ANIMALI TRA TEOLOGIA E DIRITTO.
3) Oscar Horta UNA MORALE PER TUTTI GLI ANIMALI: AL DI LÀ DELL’ECOLOGIA, a cura di Michela Pettorali.

Per prenotazioni acquisti e presentazioni: Mimesis Edizioni <mimesis.edizioni@gmail.com>

Giudizi_divini___5322bbda2cb52_220x335Margini_dell_uma_5322b9ca67868_220x335Una_morale_per_t_5322ba8bca9c6_220x335

View original post

L’informazione che trasforma i non violenti in violenti

ImmagineIn questi giorni stanno accadendo cose gravi nei “palazzi” dove si dovrebbe esercitare il proprio mandato in funzione della tutela degli interessi di tutti e non solo di pochi.

L’unica opposizione che abbiamo, il M5S, ha occupato, con un’azione non violenta, ma di sicuro impatto emotivo, i banchi del Governo alla Camera. Perchè l’ha fatto? L’ha fatto per protesta e per richiamare l’attenzione dei distratti su quanto stava succedendo in quel momento alla Camera: la presidente Boldrini, una che della difesa dei diritti umani ha fatto, pare, la sua ragione di vita, ha impedito all’opposizione di esercitare il diritto di parola e di espressione del pensiero, che sono oltrechè diritti costituzionali anche diritti umani, su un decreto “governativo” chiamato IMU-BANKITALIA.

La presidente Boldrini ha applicato, pare, un articolo del regolamento della Camera, mai utilizzato prima, che consente di approvare un decreto senza far esprimere le opposizioni. La stessa Boldrini ha dichiarato al TG1, che ieri sera ha mandato in onda il lato peggiore dell’informazione in Italia, che l’ha “dovuto” fare se no i cittadini italiani avrebbero pagato la seconda rata dell ‘IMU. Il che è palesemente falso. Il decreto in questione, infatti, prevedeva un regalo alle banche di soli 7, 5 miliardi di euro e il M5S aveva chiesto lo scorporo del decreto IMU da quello Bankitalia. Ma visto che non si sarebbero, mai, potuti dare 7, 5 miliardi senza giustificarlo come modo per non far pagare la seconda rata IMU il governo che ha fatto? Semplice: ha tolto la parola all’opposizione. Peccato che la Boldrini è il Presidente della Camera e non il Presidente del Governo e avrebbe dovuto tutelare l’interesse del Parlamento non del Governo. Le conseguenze quali sono state? Ovviamente che i ” grillini” sono violenti, incuranti delle Istituzioni, offensivi, oltraggiosi e così via cantando. Il punto qual è? Il punto è che tutto ciò è palesemente falso ma nessuno, o meglio pochi, se ne potranno rendere conto. E perchè? Perchè la nostra informazione, che paghiamo anche con le tasse,  per vedere servizi palesemente faziosi come quelli di ieri, sta diffondendo l’idea che la Boldrini voleva difendere gli italiani, i Grillini, invece, volevano solo assaltare i banchi del Governo ma così tanto per, perchè so ragazzi!! Sono giovani, irruenti, impetuosi, non riflettono, si permettono di offendere le deputate PD con torpiloqui sessisti e le deputate PD non dicono una parola per difendere una donna schiaffeggiata da un questore in Aula. Eh già però non è del PD quindi chissenefrega…anzi è una donna violenta perchè si è imbavagliata per denunciare la Presidente della Camera che le ha tolto il “diritto” di parola. E che vergogna!! Insomma in Italia è tutto un ribaltamento della verità, del racconto dei fatti. In Italia non esiste il diritto di fare opposizione. In Italia devi allinearti. In Italia si plaude ad una legge elettorale decisa a tavolino da 2 persone, di cui uno pluricondannato, fuori dal Parlamento e si critica una legge votata da 30.000 persone sulla rete per poi essere votata in Parlamento. Questa è l’Italia. La repubblica delle banane…